Nella guerra del futuro sarà la superiorità decisionale a fare la differenza. Riguarda la capacità di raccogliere, processare e distribuire informazioni nel minor tempo possibile, trasformando il tutto in informazioni utili ai decisori. È per questo che l’Italia ha deciso di dotarsi di nuovi “arei spia”, più propriamente identificabili come “piattaforme aeree multi-missione e multi-sensore…..”.

Leggi l’articolo su formiche.net                          clicca qui