La Iata, la principale associazione internazionale delle compagnie aeree, l’aveva detto già lo scorso settembre: i governi devono iniziare a prepararsi per poter distribuire il vaccino anti-Covid presto, in tutto il mondo e, soprattutto, nelle condizioni migliori per evitare di rovinare il farmaco……

Leggi l’articolo su corriereinnovazione.it                        clicca qui