“Otto minuti dopo il decollo, seguendo la prima accensione del motore dell’ultimo stadio Avum, è stata identificata una deviazione di traiettoria che ha comportato la perdita della missione”. È così che l’operatore Arianespace ha spiegato in prima battuta il fallimento di Vega……..

Leggi l’articolo su formiche.net                        clicca qui