Webinar il 18 novembre 2020, alle ore 15.00

L’Agenzia Spaziale Italiana organizza un webinar dal titolo “ARTEMIS: il ruolo dell’Italia” che sarà trasmesso dall’Auditorium dell’ASI, con partecipazione on-line, il 18 novembre p.v. a partire dalle ore 15:00.

Il programma Artemis della NASA, aperto a collaborazioni con partners internazionali, guarda all’orbita ed alla superficie della Luna come il nuovo traguardo per l’umanità per la realizzazione di obiettivi ambiziosi e sfidanti in termini di innovazione tecnologica, concezione e realizzazione di infrastrutture complesse, attuazione di scenari di collaborazione tra diversi Paesi e, non ultimo, identificazione di nuove prospettive ed opportunità commerciali, impensabili fino a poco tempo fa, basate su nuove scoperte scientifiche, sfruttamento di risorse spaziali, utilizzo di ambienti alternativi, logistica, comunicazione, turismo e molto altro.

L’Italia, grazie alla sua capacità ed esperienza nel settore dell’Esplorazione Spaziale, costruita in decenni di impegno istituzionale ed industriale, è stato uno dei primi Paesi a posizionarsi come interlocutore di primo piano per il programma Artemis, fino ad aderire recentemente ai suoi principi fondamentali, i cosiddetti “Artemis Accord”, tra i primi firmatari al mondo di questa sfida, intuendone, tra l’altro, anche le potenzialità di crescita per l’economia del Paese.

Ma quali sono le opportunità e gli scenari che si aprono per l’industria ed il mondo della ricerca italiana grazie all’adesione al Programma Artemis?

L’Agenzia Spaziale Italiana, in sintonia con la strategia e le indicazioni del Governo, organizza un primo incontro di presentazione e di confronto con la filiera industriale e della ricerca italiana, per presentare le opportunità immediate della nostra partecipazione ad Artemis ed indicare i prossimi passi che permetteranno al nostro Paese di giocare subito un ruolo di leader nel progetto di ritorno alla Luna “per restare”, che caratterizza questo ambizioso programma.

L’evento  è aperto alla partecipazione di enti di ricerca, Università e industrie operanti nel settore aerospaziale, previa registrazione tramite l’apposito modulo entro le ore 18:00 del 17 novembre 2020.

Per iscriversi e il programma dell’ evento                        clicca qui