Estratto della presentazione.

Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio

Competenze spaziali del Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio (a cura CTNA);
Piano di Azione Triennale 2020-22 (a cura CTNA);

Il Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio (CTNA), in accordo con tutti gli attori nazionali del settore Aerospaziale, definisce le priorità e le iniziative tecnologiche, sulla base delle tendenze del mercato globale e delle politiche settoriali individuate a livello europeo e internazionale

L’ Aerospazio è un’industria “innovation driven” ad alta intensità di conoscenza che attiva occupazione qualificata e importanti investimenti in Ricerca Sviluppo
L’ Aerospazio è un rilevante settore industriale con una filiera integrata di grandi player globali high-tech e PMI specializzate, fortemente interrelata con effetti su molti settori dell’economia
In Italia l’Aerospazio ha un fatturato pari a oltre € 18 miliardi. L’industria coinvolge oltre 60.000 addetti diretti con un indotto di 160.000 addetti (dati 2017).

Il CTNA è una Associazione Pubblico-Privata fondata da:

Distretti Aerospazio di Piemonte, Lazio, Lombardia, Campania, Puglia
Agenzia Spaziale Italiana (ASI)
Leonardo
GE Avio
AIAD, Federazione Aziende Italiane Aerospazio, Difesa Sicurezza
Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Successivamente sono divenuti Membri:

Distretti Aerospazio di Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Toscana, Sardegna, Umbria
CIRA

Nel 2012 il Miur, coerentemente con le priorità delineate nel Programma dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020, ha promosso la nascita e lo sviluppo dei primi otto cluster tecnologici nazionali, tra cui l’Aerospazio

Il 17 agosto 2016 il Miur ha pubblicato l’avviso per lo sviluppo e il potenziamento di nuovi 4 cluster tecnologici nazionali: in linea ccon le dodici aree di priorità per la ricerca individuate dal Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020 (PNR)

Pubblicata il 12 agosto 2017 in Gazzetta Ufficiale la legge 123/2017 “Disposizioni urgenti per la crescita del Mezzogiorno” che approva il decreto-legge n.91 del 20 giugno 2017. In particolare, l’articolo 3/bis contiene disposizioni riguardanti il riconoscimento dei Cluster Tecnologici Nazionali (CTN), la redazione da parte loro, la valutazione e l’approvazione del Piano di azione triennale nonché l’assegnazione di risorse agli stessi.

Leggi tutto il documento: CTNA – presentazione PCM