Oggi riaprono librerie, cartolerie e negozi di vestiti per neonati e bambini, attività forestali, l’industria del legno, studi professionali, anche la produzione di computer, ipermercati e molte altre attività. Nel decreto del governo, le attività sono da pag. 22 a 27, gli allegati 1, 2 3.

clicca qui