Progettare, realizzare e ultimare un drone, tutto “home-made”. Si chiama “making” ed è un processo sempre più alla portata dei cittadini comuni. Criminali e terroristi compresi. Se all’inizio del XXI secolo il mondo scientifico era fortemente impegnato nella produzione di algoritmi relativi alla stabilità, è bastata una manciata di anni per arrivare a droni assolutamente affidabili anche in condizioni di vento forte e ……….

leggi l’ articolo su formiche.net                   clicca qui