Sei velivoli F-35 italiani sono in Islanda e, con le dovute precauzioni da Covid-19, vi resteranno per circa due mesi con l’obiettivo di garantire a Reykjavík la difesa aerea. Dopo l’apprezzato impegno dello scorso anno, i velivoli di quinta generazione del 32esimo Stormo di Amendola dell’Aeronautica militare sono tornati nell’isola nord europea……

Leggi l’articolo su formiche.net                                        clicca qui