Se con l’aggettivo «spaziale» si intende, in senso figurato, «eccezionale», «straordinario», «incredibile» e via dicendo, non si può certo affermare che il cibo degli astronauti in missione sia effettivamente tale. Dai prodotti in polvere a quelli disidratati, dalle pietanze in scatola a quelle refrigerate: non certo il massimo per il palato, complice il fatto che in orbita il senso del gusto si riduce………….

Leggi l’articolo su corriere.it                            clicca qui