L’azienda aeronautica di Somma Lombardo protagonista di una tappa importante del Progetto dell’Unione Industriali varesina che punta a riportare la cultura d’impresa nelle scuole

selezionato da | Mag 21, 2021 | Comunicati

 L’azienda aeronautica di Somma Lombardo protagonista di una tappa importante del Progetto dell’Unione Industriali varesina che punta a riportare la cultura d’impresa nelle scuole

Secondo Mona mette alla prova una nuova “Generazione d’Industria” con le Frecce Tricolori

8 incontri per 150 studenti di 6 istituti. Obiettivo: mettere i ragazzi alla prova sulla progettazione dei componenti per i fumogeni della Pattuglia Acrobatica Nazionale. Claudia Mona: “Un’iniziativa di cui siamo orgogliosi”

 “L’impegno delle imprese della provincia di Varese nei confronti delle scuole e degli studenti non si è fermato nemmeno in questo secondo anno scolastico di difficoltà legata al Covid. Rilanciare l’identità della cultura industriale, favorire uno scambio culturale tra imprese e scuola, trasferendo anche specifiche competenze e valorizzando il merito degli studenti, sono stati gli obiettivi di una iniziativa ad hoc di project work a distanza, che ha visto come protagonista la Secondo Mona Spa e che ha coinvolto 6 istituti superiori con 150 studenti. Una iniziativa di cui siamo orgogliosi: è in momenti come questi che la bontà della rete costruita sul territorio tra scuola e impresa dà i suoi frutti migliori”. A raccontarlo Claudia Mona, Amministratore Delegato della storica azienda aeronautica di Somma Lombardo e Vicepresidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. L’iniziativa che si è concretizzata in 8 incontri dedicati agli studenti del quarto e quinto anno delle scuole superiori, fa parte del percorso di Generazione d’Industria, un progetto nato 10 anni fa dalla volontà di un gruppo di imprese associate all’Unione Industriali desiderose di investire sui giovani e di aiutare concretamente le scuole. Un impegno che non si è fermato nemmeno in tempo di Coronavirus.

Tra gli obiettivi del progetto c’è infatti quello di incoraggiare i giovani in prima persona a “generare” l’industria, mostrando loro modelli virtuosi di imprese e di imprenditori: tutto questo è reso possibile dalla condivisione di un programma di interscambio culturale tra aziende e istituti tecnici.

“Il progetto, portato avanti da Secondo Mona per i ragazzi – spiega Ermanno Fossa, Direttore Business & Technology Development dell’azienda e docente per l’occasione – si è svolto in 8 appuntamenti caratterizzati da un’impronta fortemente pratica nonostante la modalità a distanza. E’ stato, infatti, realizzato un vero e proprio percorso di progettazione di un componente aeronautico, una valvola per impianto fumogeno per un velivolo della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) dell’Aeronautica Militare Italiana, meglio nota come Frecce Tricolori. Partendo dai cenni sui tipi di velivoli e meccanica del volo e da un inquadramento generale dell’azienda si è passati ad una analisi specifica sui sistemi progettati. Agli studenti sono state affidate anche attività di ricerca fino a simulare il completo percorso di progettazione e sviluppo di un vero e proprio componente. Spazio importante, durante gli appuntamenti, è stato dedicato agli aspetti di sostenibilità ambientale.”

“L’impegno dell’azienda – sottolinea Claudia Mona – si inserisce in un percorso di Univa che, ormai al decimo anno, testimonia una forte attenzione del territorio verso i nostri ragazzi. In un momento storico così complesso anche per quanto riguarda la semplice realizzazione delle attività, ci è sembrato giusto dedicare delle ore alla loro crescita e formazione: abbiamo trovato un pubblico serio, attento e creativo e questo ci fa ancora più piacere”.

Le scuole coinvolte nel project work sono: ISIS Facchinetti di Busto Arsizio, ISIS Dalla Chiesa di Sesto Calende, ISIS Ponti di Gallarate, ISIS Newton di Varese, ITIS Riva di Saronno e ISIS Volontè di Luino.

 

Varese, 20 maggio 2021