Spazio in risposta all’ epidemia COVID-19

  • ATTIVITÀProgetto dimostrativo
  • DATA DI APERTURAgiovedì 31 marzo 2020
  • DATA DI CHIUSURA20 aprile 2020

OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO

L’11 marzo 2020, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riferito che il numero di casi registrati è stato di oltre 118.000 in 114 paesi, e 4.291 persone hanno perso la vita. Inoltre, gli allarmanti livelli di diffusione e gravità hanno portato l’OMS a caratterizzare il COVID-19 come un focolaio pandemico.

L’ESA lancerà il 31 marzo 2020 un annuncio di opportunità (AO) invita le aziende a presentare le loro idee per la distribuzione e la dimostrazione di servizi per rispondere all’emergenza che l’Europa, e in particolare l’Italia, sta affrontando a causa della diffusione Coronavirus. L’OA viene emesso in collaborazione con il Ministro italiano per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione (MID).

L’ESA e il Ministro italiano per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione (MID) hanno firmato alla fine del 2019 un Memorandum di Intenti per cooperare con l’obiettivo di proseguire le attività spaziali fornendo innovazione e digitalizzazione per i cittadini e Comunità. Dall’epidemia del virus e dal suo enorme impatto sulla vita dei cittadini, l’ESA e il MID hanno deciso di concentrare le sue azioni congiunte per sostenere i cittadini nell’attuale emergenza.

Le aziende che rispondono all’OA sono invitate a proporre Progetti dimostrativi dedicati alla distribuzione e alla dimostrazione di servizi pre-operativi, affrontando i temi della sanità o dell’istruzione.

Gli obiettivi principali di questa AO sono:

  • Aiutare i cittadini e i professionisti italiani del settore sanitario ed educativo ad affrontare le sfide dell’epidemia di coronavirus;
  • sostenere lo sviluppo e l’adozione di servizi nel settore sanitario e dell’istruzione per sostenere la comunità italiana nel reagire all’epidemia di coronavirus;
  • dimostrare i vantaggi benefici benefici dell’utilizzo degli asset spaziali integrati con altre nuove tecnologie in queste circostanze straordinarie;
  • Offrire agli operatori economici l’opportunità di implementare e dimostrare soluzioni applicative basate sullo spazio a beneficio dei cittadini, delle autorità locali e delle imprese.

I servizi proposti sono dispiegati in Italia e possono essere dimostrati anche in altre aree geografiche e paesi, a vantaggio delle comunità di utenti che si trovano ad affrontare sfide eccezionali simili.

PRINCIPALI AREE DI INTERESSE

Gli offerenti sono invitati a proporre progetti dimostrativi che affrontano i temi dell’assistenza sanitaria o dell’istruzione.

Esempi di (ma non limitato a) aree di applicazione per il tema Sanità:

  • Diagnosi a distanza
  • Monitoraggio digitale remoto
  • Diagnostica, trattamento iniziale e follow-up condividendo file di dati di grandi dimensioni contenenti informazioni sui pazienti tra medici e ospedali
  • (in tempo reale) supporto o formazione al personale medico utilizzando sistemi di videoconferenza o telepresenza
  • Pianificazione delle risorse mediche
  • Follow-up dei pazienti affetti da altre malattie
  • Servizi igienico-sanitari delle aree infette

Esempio di (ma non limitato a) aree di applicazione per il tema Istruzione:

  • E-learning
  • Fornitura a distanza di formazione e formazione per insegnanti e studenti
  • Interazione sociale “virtuale” per coinvolgere gli alunni
  • E-Training ed e-conference per imprenditori

VALORE DELLO SPAZIO

Navigazione satellitare (SatNav) può:

  • Monitorare i movimenti dei pazienti che non sono ricoverati in ospedale
  • Geo-riferimento ai dati dei pazienti da condividere tra medici e ospedali
  • Tracciare e indirizzare veicoli di emergenza / ambulanze
  • Abilita il posizionamento preciso e la guida dell’utente e di qualsiasi tipo di oggetto nell’ambiente VR/AR
  • Convalidare l’accesso ai contenuti di formazione/apprendimento in base alla posizione degli alunni e al momento in cui l’accesso è fatto

Comunicazioni satellitari (SatCom) possono:

  • Fornire connettività in cui le comunicazioni terrestri sono insufficienti
  • Abilitare il monitoraggio remoto attraverso la trasmissione dei dati del sensore
  • Essere un backup per i sistemi terrestri

Satellite Earth Observation (SatEO) può:

  • Fornire dati contestuali sulla consapevolezza della situazione per la mappatura epidemiologica
  • Fornire la raccolta di dati per la produzione di immagini e mappe, ad esempio per fornire parametri pertinenti nell’ambiente VR/AR utilizzato per corsi specifici (ad es. mappe geografiche, siti storici)

È obbligatorio sviluppare soluzioni basate su almeno una risorsa spaziale. Se pertinenti, altre tecnologie come la realtà aumentata/virtuale, l’intelligenza artificiale/Machine Learning, possono essere integrate nella soluzione end-to-end.

COSA OFFRIAMO

L’ESA comporterà fino al 50% del costo accettabile (fino a un prezzo massimo stimato di 1.000.000 di euro). Il resto deve essere finanziato dal Tenderer attraverso il cofinanziamento diretto e/o indiretto del settore privato e/o dagli utenti in base ai termini e alle condizioni da concordare.

Nella misura in cui le attività sono svolte da micro, piccole e medie imprese, ha affermato che le attività sono finanziate fino all’80 % dall’Agenzia, a seconda del livello di finanziamento autorizzato dalle relative delegazioni nazionali.

COSA STIAMO CERCANDO?

Motivazione, esperienza aziendale e competenza di dominio sono tutte caratteristiche importanti. Vogliamo conoscere le vostre idee che comportano l’utilizzo della tecnologia spaziale o dei dati spaziali.

Per questo invito, le imprese residenti nei seguenti Stati membri potranno presentarsi: Austria, Belgio, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

Gli operatori economici (sia Primo che Subappaltatore), che intendono rispondere a questa AO, sono invitati a informare le loro delegazioni nazionali della loro intenzione di presentare una proposta il più presto possibile, prima della presentazione della proposta quadro.

Informazioni TENDER dell’ESA

Il processo di gara segue un approccio in due fasi:

Il primo passo richiede l’invio di una proposta di struttura. Le proposte di presentazione saranno presentate al più tardi il 20 aprile 2020, 13h00 CET.

Gli offerenti la cui proposta di struttura è valutata positivamente, saranno invitati dall’Agenzia a preparare una proposta completa. Le proposte complete sono presentate tramite la stella dell’ESA entro il 18 maggio 2020, 13h00 CET al più tardi.

Registrazione come offerente

Il Prime e tutti i subappaltatori devono registrarsi come potenziali offerenti tramite esa-star,prima di scaricare i documenti ufficiali di gara di EMITS (che saranno disponibili non appena l’ITT sarà aperto) e presentare la loro Proposta. Il processo di registrazione deve essere avviato il più presto possibile, in quanto ci vorrà del tempo per essere completato.

Webinar

30/03/2020, 15:00 CEST – Spazio in risposta al COVID-19

https://business.esa.int/funding/invitation-to-tender/space-response-to-covid-19-outbreak

PROGETTO DIMOSTRATIVO PER
LA REGISTRAZIONE DEL WEBINAR DELL’ESA “SPAZIO IN RISPOSTA AL PROGETTO DIMOSTRATIVO COVID-19”

Unisciti al nostro webinar    registrati entro il    30 marzo 2020, 15:00 CEST

https://esa.us3.list-manage.com/subscribe?u=29b4f03fb945803c158c86b5d&id=9361fcabb7