L’applicazione di una nuova tecnica finora usata solo nella scienza dei materiali – la tomografia a sonda atomica – consente di sfruttare con maggiore parsimonia i preziosi campioni di rocce ricavati dalle missioni planetarie, ottenendo allo stesso tempo risultati più precisi rispetto ai lavori precedenti…

leggi l’ articolo su askanews.it            clicca qui