In un futuro neppure troppo lontano, interi equipaggi saranno impegnati in missioni di lunga durata sulla Luna e su Marte. Ma per ridurre i rischi legati a queste nuove frontiere dell’esplorazione spaziale, c’è ancora un grande ostacolo da aggirare: le radiazionicosmiche. Fuori dal bozzolo protettivo dell’atmosfera terrestre esiste infatti un universo pieno di emissioni potenzialmente dannose……

leggi l’ articolo di Giulia Bonelli si globalscience.it      clicca qui