3rd International Symposium: “Hypersonic flight: from 100.000 to 400.000 ft”

3rd International Symposium: “Hypersonic flight: from 100.000 to 400.000 ft”

  Held by the Italian Air Force Association, Section Roma Due “Luigi Broglio”, under the patronage of the Italian Ministry of Defense and the Center for Military Studies on Aerospace (CESMA) and the support of the Italian Air Force and the Aerospace District of Campania region.

National and international stakeholders, from institutions, universities, industry, SME and research centers will exchange experiences, promote synergies and foster cooperation in furthering the development of hypersonic flight.

Free access limited to the actual availability of seats. Online registration is required.

Chairman: Gen. BA (r) G. Cornacchia

Be aware that audio, video and photos recording will be made during the symposium.

Dressa Code: Business Casual

—–

AAA Sezione Roma Due “Luigi Broglio”
Via Marcantonio Colonna, 23/25
00192 – ROMA (RM)
segreteriasezione@romadue-broglio.eu

I meteoriti svelano l’acqua nel sottosuolo della Luna

I meteoriti svelano l’acqua nel sottosuolo della Luna

Sotto la superficie del nostro satellite c’è acqua. Si tratta di una quantità piccolissima, che probabilmente risale all’epoca della formazione della Luna, e che è presente in tutto il sottosuolo lunare. A svelarla sono stati gli impatti di piccoli meteoriti che la fanno emergere sotto forma di vapore, rendendo così possibile rilevarla da satellite….. clicca qui

Confermati per il prossimo triennio il Presidente e il Consiglio di Amministrazione del Distretto AeroSpaziale della Sardegna

Confermati per il prossimo triennio il Presidente e il Consiglio di Amministrazione del Distretto AeroSpaziale della Sardegna

 

L’Assemblea dei Soci del Distretto AeroSpaziale della Sardegna (DASS) che si è svolta nella giornata di ieri ha confermato per il prossimo triennio il Consiglio di Amministrazione uscente nelle persone di Giacomo Cao, Nicolò D’Amico, Pier Giorgio Lorrai, Walter Matta e Carlo Vadilonga, attribuendo al primo la funzione di Presidente.

Si è trattato di un significativo riconoscimento dell’attività svolta, durante il secondo triennio di vita del Distretto, dal Consiglio di Amministrazione che può conseguentemente garantire continuità alle necessarie azioni da intraprendere per la crescita del settore aerospaziale, inserito nella strategia di specializzazione intelligente del Programma Operativo Regionale.

“I progetti proposti dal Distretto e dai Soci – sostiene il Presidente Cao – sono cruciali per la crescita e lo sviluppo del settore in Sardegna con evidenti ricadute in chiave occupazionale, come accade in quelle regioni che da tempo investono risorse in tale comparto. I risultati fino ad ora ottenuti, ovvero l’attrazione di iniziative progettuali che cubano oltre 50 milioni di euro a fronte di investimenti da parte della Regione per circa 10 milioni, rappresentano un esempio decisamente virtuoso”.

I progetti, tutti di natura civile, riguardano argomenti quali la protezione ambientale e civile, l’agricoltura di precisione con l’ausilio di informazioni satellitari, lo sviluppo della piattaforma italiana di test per aerei a pilotaggio remoto che possa utilizzare le infrastrutture disponibili nell’isola tra cui quelle militari sulla base dell’accordo quadro siglato lo scorso anno con il Ministero della Difesa, l’esplorazione umana dello spazio che comporti la messa a punto di tecnologie da utilizzare anche sulla Terra, i materiali e le tecnologie per l’astronomia e l’aerospazio, tra cui la realizzazione di una piattaforma di test per motori a propellente liquido e solido dei lanciatori, come pure del centro italiano per la sorveglianza, il tracciamento e la predizione delle rotte di satelliti e detriti orbitanti intorno alla Terra.

“Auspico – conclude il Presidente Cao – che la nuova Giunta Regionale garantisca ai progetti che verranno proposti un sostegno finanziario decisamente superiore rispetto al passato, nel quadro dei regimi di aiuto previsti dalle normative vigenti, come pure una incisiva azione nel contesto nazionale per alcuni di essi, anche attraverso il contributo all’attrazione di ulteriori grandi attori nazionali e internazionali del comparto aerospaziale, a tutto vantaggio dell’economia e dell’occupazione in Sardegna”.

Per maggiori informazioni si prega utilizzare i contatti di seguito riportati:

cell. 3474362804; e-mail: info@dassardegna.eu

http://www.dassardegna.eu/

 

COSTRUIRE LO SPAZIO SULLA TERRA

COSTRUIRE LO SPAZIO SULLA TERRA

http://www.youtube.com/watch?v=FMBWun9dk9Y

Vi siete mai chiesti come nasce lo spazio sulla terra? La risposta sta nelle intuizioni di ingegneri e tecnici che prima vedono lo spazio come passione, poi come lavoro, altissime tecnologie fuse con il tocco dell’ uomo. La pensa così la conduttrice della trasmissione di successo “ C’è Spazio “, Letizia Davoli nella sua rubrica C’è Spazio Next su TV2000, ed  entra a curiosare nel Centro Integrazione Satelliti di Thales Alenia Space Italia e intervistando anche  il suo Ad, Donato Amoroso…………

guarda il video    clicca qui

Nuovo regolamento EASA per Sistemi Aeromobili Senza Equipaggio

Nuovo regolamento EASA per Sistemi Aeromobili Senza Equipaggio

Nuovo regolamento EASA per Sistemi Aeromobili Senza Equipaggio

WORKSHOP 14 Maggio 2019, Brindisi

Distretto Tecnologico Aerospaziale, ENAC

 

il Distretto Tecnologico Aerospaziale scarl (DTA) ha raggiunto un accordo di collaborazione con ENAC volto a definire azioni di comune interesse che consentano e facilitino le attività sperimentali ed operative con aeromobili senza equipaggio a bordo (o più in generale unmanned aerial system – UAS) svolte sul Test Bed di Grottaglie e l’acquisizione di elementi di conoscenza utili a verificare i Regolamenti.

Diversi progetti di ricerca coordinati o partecipati dal DTA già operativi (RPASinAIR, CRUISE) e quelli in fase di avvio (SAPERE, ECARO), oltre ad altri presentati o in via di definizione, prevedono lo svolgimento di attività sperimentali che vedranno il Test Bed e la relativa infrastruttura tecnologica (in fase di sviluppo) come luogo primario di riferimento.

In tale ottica DTA ed ENAC hanno organizzato un workshop per la presentazione della nuova normativa EASA per l’operatività degli aeromobili senza equipaggio a bordo e dei processi per l’ottenimento dei permessi e/o certificazioni necessari per poter realizzare le attività di sperimentazione previste.

Il workshop si svolgerà il prossimo 14 MAGGIO 2019, dalle ore 10.00 alle ore 14.00 presso la sede del Distretto Tecnologico Aerospaziale, all’interno della Cittadella della Ricerca, S.S. 7 Appia, km.706+030, 72100, Brindisi.

 

Durante il workshop saranno discussi i seguenti argomenti:

  • Sviluppo del Grottaglie Test Bed ed attività previste nei prossimi mesi
  • Presentazione nuova normativa EASA per sistemi aeromobili senza pilota a bordo
  • Proposta di modalità operative per la gestione dei permessi e delle certificazioni necessarie
  • Valutazioni sugli spazi aerei segregabili attuali e possibili sviluppi

 

La nuova normativa EASA per i sistemi aeromobili senza pilota a bordo sarà presentata dall’ing. Sebastiano VECCIA, Direttore Regolazione Personale ed Operazioni di Volo, ENAC.

 

 

Per esigenze organizzative si prega cortesemente di confermare adesione e partecipazione inviando una email a silvano.capuzzo@dtascarl.it.