Flash News! 15 Mag, 2024 Mimit presentati ai distretti i contenuti della legge sullo spazio
l'associazione /
condividi su
PARTNERSHIP

 

 

Per rendere operativa la sua strategia e incrementare l’efficacia e la visibilità delle proprie azioni, il CTNA collabora stabilmente con altre Associazioni, Osservatori, Centri di Ricerca e altre aggregazioni rilevanti su progetti specifici e su iniziative trasversali.

Le principali collaborazioni in corso riguardano:

  • La rete dei Cluster Tecnologici Nazionali (CTN) istituiti ai sensi dell’ 3 BIS D.L. 91/2017, per concordare le modalità di coordinamento inter-cluster, l’efficacia del dialogo con le istituzioni su iniziative e progetti specifici di interesse trasversale a più CTN;
  • Sapienza Università di Roma: collaborazione volta a promuovere e favorire l’applicazione, la valorizzazione, la divulgazione e il trasferimento delle conoscenze, dei saperi e delle tecnologie, tramite iniziative rivolte sia agli studenti che agli insegnanti di materie scientifiche. Dal 2021, CTNA e Sapienza collaborano per lo sviluppo di materiali e iniziative edu-informative, quali ad es. Space Dream, Giornata nazionale dello Spazio, la mappa della città educante del Comune di Roma.
  • Osservatorio sulla Space Economy del Politecnico di Milano, collaborazione volta a tracciare lo stato dell’arte e le dinamiche di evoluzione della filiera Spazio italiana e delle Aziende Aerospaziali in Italia, promuovendo un dialogo pre-competitivo tra tutti gli attori, supportando scelte strategiche degli attori di business e informando scelte di policy delle istituzioni, favorendo lo sviluppo armonico della filiera e dei suoi meccanismi di valore sulle quali testare l’efficacia della collaborazione così da strutturare e consolidare le aree di futura attività comune nell’ambito delle rispettive mission.
  • Associazione Zonta International collaborazione volta a promuovere iniziative per incentivare le opportunità delle donne nello sviluppo della carriera in settori STEM
  • Intesa San Paolo Collaborazione volta al rafforzamento della value chain attraverso strumenti e servizi finanziari volti a supportare il trasferimento tecnologico nelle imprese dell’aerospazio per una crescita complessiva del comparto.