Cluster tecnologico nazionale aerospazio

Governance

Il CTNA è un’Associazione senza scopo di lucro, la cui struttura organizzativa è composta da un’Assemblea, un Organo di Governo, un Comitato Tecnico, un Comitato dei distretti e da un Organo di Controllo.

L’Assemblea è l’organo sovrano dell’Associazione in cui siedono tutti i Soci.

L’Assemblea svolge i seguenti compiti:

  • provvede annualmente all’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo dell’Associazione;
  • nomina l’Organo di Controllo
  • delinea gli indirizzi generali dell’attività e approva il Piano Gestionale di Sviluppo Organizzativo e Finanziario dell’Associazione ed il Piano Strategico;
  • nomina il Presidente;
  • delibera sulle modifiche dello statuto;
  • delibera sull’eventuale destinazione di utili di gestione, comunque denominati nonché di fondi riserve o capitale durante la vita dell’Associazione stessa, qualora ciò sia consentito dalla legge e dal presente statuto;
  • l’Assemblea, infine, delibera lo scioglimento e la liquidazione dell’Associazione e la devoluzione del suo patrimonio.

L’Organo di Governo dirige l’Associazione, adottando le delibere inerenti all’organizzazione ed al funzionamento dell’Associazione medesima, nonché agli impegni economici e finanziari della stessa.

Il Comitato Tecnico svolge i seguenti compiti

1. Supporta

l’Organo di Governo nella redazione del piano strategico oltreché nell’azione di monitoraggio della sua attuazione e nel suo upgrade annuale;

2. Su richiesta

dell’Organo di Governo esprime parere sui progetti di ricerca industriale e formazione o comunque sulle diverse iniziative proposte al fine di garantirne la coerenza con i requisiti previsti dai bandi pubblici nazionali ed internazionali oltreché la coerenza con il piano strategico;

3. Favorisce

la coerenza tra piano strategico, progetti di ricerca e formazione da esso derivanti e le piattaforme tecnologiche nazionali ed internazionali.

Il Comitato dei distretti è composto dai Presidenti dei Distretti Tecnologici Nazionali
L’Organo di Controllo esercita il controllo della regolarità e della correttezza della gestione dell’Associazione, esercitando i poteri ed adempiendo ai doveri previsti agli articoli 2403 e 2403 bis del Codice Civile, con la responsabilità di cui all’art. 2407 del Codice Civile.