Annunciata una partnership tra l’ESA e la Kayser Italia per avviare il servizio

Annunciata una partnership tra l’ESA e la Kayser Italia per avviare il servizio

Offrire ad un’utenza commerciale l’opportunità di avvalersi di Kubikfacility per esperimenti situata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale: sarà questo il fulcro di una partnership tra l’ESA e la Kayser Italia che è stata appena annunciata. Il servizio, che permetterà agli utenti di svolgere esperimenti in assenza di gravità, si chiama Bioreactor Express Service ed è stato sviluppato nell’ambito……………………..

leggi l’ articolo su asi.it                           clicca qui

Paolo Palumbo, affetto da SLA, riesce a pilotare con lo sguardo il volo di un drone

Paolo Palumbo, affetto da SLA, riesce a pilotare con lo sguardo il volo di un drone

Il più giovane malato di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) in Europa, Paolo Palumbo, a seguito di uno specifico percorso di addestramento, è riuscito a pilotare con successo il volo di un drone a distanza, nonostante la sua grave patologia.  Si tratta del primo paziente al mondo affetto da SLA che, grazie ad un puntatore oculare modificato e al software ideati dalla società 3D Aerospazio, socio del Distretto Aerospaziale della Sardegna (DASS), è stato in grado di pilotare dalla sua abitazione di Oristano un drone presso l’aviosuperficie Aliquirra, ubicata nel Comune di Perdasdefogu, all’interno dello spazio aereo del Poligono Interforze del Salto di Quirra (PISQ). Si completa quindi con successo il primo ciclo di sperimentazione del progetto SLAPP (Sclerosis Lifeline APP), ideato  da 3D AERPOSPAZIO, che vede la collaborazione, per quanto riguarda la parte clinica, dell’Unità Operativa Complessa Neurologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari e dell’Istituto Auxologico di Milano (IRCCS) e, per quanto riguarda la consulenza in materia regolatoria, dell’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC). “La nostra società – precisa il Comandante Antonio Depau di 3DAerospazio – potrà ora procedere a definire un percorso di individuazione di parametri tecnico/operativi che saranno in grado di indicare le tipologie di indagini cliniche capaci di evidenziare i punti di forza o di debolezza delle procedure di volta in volta analizzate”.   “I pazienti affetti da gravi neuropatie degenerative croniche, come la SLA, o con gli arti paralizzati a seguito di danni neurologici irreversibili da traumi spinali disabilitanti –  spiega il Prof. Gianfranco Parati, professore ordinario di Medicina cardiovascolare all’Università di Milano-Bicocca e Direttore Scientifico dell’IRCCS – presentano una progressiva ingravescente compromissione delle loro attività motorie, mentre solitamente mantengono integre le proprie capacità mentali cognitive, Nelle fasi avanzate di malattia comunicano con familiari e amici solo con enormi difficoltà, a volte solo mediante un computer. La loro qualità di vita ne risulta gravemente compromessa, e diventa per loro impossibile poter godere della contemplazione delle bellezze del mondo esterno, cosa che ulteriormente impoverisce la loro vita.  Il progetto SLAPP,  ideato da 3D AEROSPAZIO, si propone di poter contribuire alla loro terapia occupazionale offrendo l’opportunità di creare un contatto con il mondo esterno osservandolo attraverso “gli occhi” di un drone pilotato da loro stessi (sempre per sicurezza con il supporto costante di un pilota). L’Istituto Auxologico Italiano IRCCS si occuperà di condurre progetti di ricerca che possano valutare quantitativamente l’impatto di questa tecnologia su alcune funzioni neurologiche e cardiovascolari di questi pazienti, nonché globalmente sulla loro qualità di vita”. “I rivoluzionari risultati ottenuti – precisa il Presidente del DASS, Giacomo Cao – potranno permettere a migliaia di persone che presentano terribili limitazioni funzionali, come nel caso dei pazienti affetti da SLA, di pilotare un drone e poter vedere l’ambiente circostante in tempo reale. Il distretto plaude allo sforzo profuso dal socio 3DAerospazio in questo importante progetto con l’auspicio che da un lato si possa rendere disponibile la tecnologia sviluppata per pazienti affetti da gravi patologie e dall’altro si riesca a proteggerla adeguatamente sotto il profilo della proprietà intellettuale per altre applicazioni che possono portare interessanti ritorni in chiave economica e occupazionale.”

Avanti tutta con la Space economy. Dal Mise 100 milioni per i nuovi progetti

Accelera la Space economy italiana. Dal ministero dello Sviluppo economico, guidato da Stefano Patuanelli, è arrivato ieri il decreto da 100 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca e sviluppo inerenti al programma Ital-GovSatCom, l’innovativo satellite per telecomunicazioni. Si tratta del primo progetto del Piano strategico Space economy, frutto della nuova collaborazione tra settore pubblico e comparto………………

leggi l’ articolo su formiche.net                        clicca qui

Armi da guerra: nel mondo più di 30mila droni militari

Armi da guerra: nel mondo più di 30mila droni militari

Più di trentamila velivoli senza equipaggio sparsi per il mondo e pronti a colpire. I numeri del macrocosmo dei droni militari sono impetuosi. E cresceranno ancora. A riportarli è il rapporto del Center for the Study of the Drone, un istituto di ricerca del Bard College di New York. Lo studio ha riscontrato non solo una crescita esponenziale di droni militari, ma anche un’espansione di basi…………………………………….

leggi l’ articolo sul ilsole24ore.it                              clicca qui

Proseguono i test del missile ipersonico DEEPSTRIKE

Proseguono i test del missile ipersonico DEEPSTRIKE

Secondo quanto comunicato dalla Raytheon, il missile ipersonico DEEPSTRIKE sta effettuando la fase conclusiva di test ed attività di integrazione che culmineranno con il primo volo previsto entro la fine del 2019. Va ricordato che ad inizio anno il DEEPSTRIKE aveva passato la fase di valutazione preliminare – riguardante design, sistema di guida, propulsione e testata bellica – con l’approvazione dello US Army…………………..

leggi l’ articolo su portaledifesa.it                                       clicca qui