Sei borse di studio da 24 mila euro per formare tecnici aeronautici

Sei borse di studio da 24 mila euro per formare tecnici aeronautici

Progetto della durata di 14 mesi gestito dal Distretto tecnologico aerospaziale (Dta) in collaborazione con UniSalento, Enginsoft Spa, Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), Avio Aero, Novotech

   Il Distretto tecnologico aerospaziale  (Dta) ha pubblicato un avviso per l’assegnazione di 6 borse di studio per la partecipazione al progetto di formazione “SMEA – Esperti di “Health Monitoring” di strutture e componenti aeronautici’ .  Il valore di ciascuna borsa di studio è di 23.800 euro. La somma sarà corrisposta in massimo 14 rate mensili. I contratti di borsa di studio saranno stipulati dai soci esecutori presso cui si svolgeranno gli stage. Proponente del progetto è  il Distretto Tecnologico Aerospaziale. I soci partner sono: l’Università del Salento, Enginsoft Spa, Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), Avio Aero, Novotech.

Il percorso formativo dovrà essere in grado di creare specialisti:  nello sviluppo di dispositivi innovativi, con particolare riferimento al settore specifico della avionica; nella messa a punto delle tecnologie di realizzazione dei dispositivi e di modelli previsionali e di health monitoring; nell’uso di tecnologie abilitanti per la progettazione, lo sviluppo, la realizzazione e l’impiego efficace di sistemi integrati basati su metodi predittivi e dati sensoristici e metodologie di previsione diagnostica e prognostica dell’integrità funzionale e strutturale di componenti aeronautici realizzati in materiali avanzati, ed in particolare, processi produttivi innovativi (additive manufacturing).

Possono presentare domanda di partecipazione al presente bando, senza limiti di età e di cittadinanza, coloro che abbiano il godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza e che, entro la scadenza del presente bando, siano: laureati magistrali o equipollenti (V.O.) in: Fisica (LM-17), Informatica (LM-18), Matematica (LM-40), Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria (LM-44), Scienza e ingegneria dei materiali (LM-53), Scienze chimiche (LM-54), Ingegneria (corsi di laurea afferenti alle classi da LM-20 a LM-35); disoccupati o inoccupati al momento dell’accettazione della borsa; residenti nelle regioni della convergenza (Puglia, Campania, Calabria, Sicilia).

La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta libera, deve essere indirizzata ed inviata, con la relativa documentazione  richiesta, al Distretto Tecnologico Aerospaziale scarl, e deve pervenire entro le ore 18 del 7 gennaio 2021.  Il  bando e il facsimile della domanda di partecipazione sono consultabili e scaricabili dal sito del DTA scarl: ww.dtascarl.it

Per informazioni: Carmelo Fortunato; mail: carmelo.fortunato@dtascarl.it

Vega, Ariane e Thales Alenia Space. Cosa faranno Francia e Italia nello spazio

Vega, Ariane e Thales Alenia Space. Cosa faranno Francia e Italia nello spazio

“Italia e Francia condividono importanti interessi industriali nel settore dello spazio, che vanno dall’upstream al downstream passando per i lanciatori. Entrambi i Paesi sono consapevoli dell’importanza che le attività spaziali rivestono in termini di sovranità tecnologica, sviluppo economico, sicurezza e salvaguardia dell’ambiente……

Leggi l’articolo su startmag.it                      clicca qui

F-35 in “beast mode”. Il nuovo primato dell’Aeronautica italiana

F-35 in “beast mode”. Il nuovo primato dell’Aeronautica italiana

L’Aeronautica militare italiana segna nell’ambito del programma Joint Strike Fighter un nuovo primato. È la prima Forza armata ad aver impiegato insieme, in missione addestrativa, un F-35 in versione convenzionale e uno a decollo corto e atterraggio, entrambi nel “beast mode”, ovvero equipaggiati con armamento esterno e interno, al massimo del peso (e del potenziale deterrente) possibile……

Leggi l’articolo su formiche.net                   clicca qui