Confermati per il prossimo triennio il Presidente e il Consiglio di Amministrazione del Distretto AeroSpaziale della Sardegna

 

L’Assemblea dei Soci del Distretto AeroSpaziale della Sardegna (DASS) che si è svolta nella giornata di ieri ha confermato per il prossimo triennio il Consiglio di Amministrazione uscente nelle persone di Giacomo Cao, Nicolò D’Amico, Pier Giorgio Lorrai, Walter Matta e Carlo Vadilonga, attribuendo al primo la funzione di Presidente.

Si è trattato di un significativo riconoscimento dell’attività svolta, durante il secondo triennio di vita del Distretto, dal Consiglio di Amministrazione che può conseguentemente garantire continuità alle necessarie azioni da intraprendere per la crescita del settore aerospaziale, inserito nella strategia di specializzazione intelligente del Programma Operativo Regionale.

“I progetti proposti dal Distretto e dai Soci – sostiene il Presidente Cao – sono cruciali per la crescita e lo sviluppo del settore in Sardegna con evidenti ricadute in chiave occupazionale, come accade in quelle regioni che da tempo investono risorse in tale comparto. I risultati fino ad ora ottenuti, ovvero l’attrazione di iniziative progettuali che cubano oltre 50 milioni di euro a fronte di investimenti da parte della Regione per circa 10 milioni, rappresentano un esempio decisamente virtuoso”.

I progetti, tutti di natura civile, riguardano argomenti quali la protezione ambientale e civile, l’agricoltura di precisione con l’ausilio di informazioni satellitari, lo sviluppo della piattaforma italiana di test per aerei a pilotaggio remoto che possa utilizzare le infrastrutture disponibili nell’isola tra cui quelle militari sulla base dell’accordo quadro siglato lo scorso anno con il Ministero della Difesa, l’esplorazione umana dello spazio che comporti la messa a punto di tecnologie da utilizzare anche sulla Terra, i materiali e le tecnologie per l’astronomia e l’aerospazio, tra cui la realizzazione di una piattaforma di test per motori a propellente liquido e solido dei lanciatori, come pure del centro italiano per la sorveglianza, il tracciamento e la predizione delle rotte di satelliti e detriti orbitanti intorno alla Terra.

“Auspico – conclude il Presidente Cao – che la nuova Giunta Regionale garantisca ai progetti che verranno proposti un sostegno finanziario decisamente superiore rispetto al passato, nel quadro dei regimi di aiuto previsti dalle normative vigenti, come pure una incisiva azione nel contesto nazionale per alcuni di essi, anche attraverso il contributo all’attrazione di ulteriori grandi attori nazionali e internazionali del comparto aerospaziale, a tutto vantaggio dell’economia e dell’occupazione in Sardegna”.

Per maggiori informazioni si prega utilizzare i contatti di seguito riportati:

cell. 3474362804; e-mail: info@dassardegna.eu

http://www.dassardegna.eu/