Il nuovo PNR 2021-2027 sarà frutto di una programmazione strategica, partecipata e dinamica per contribuire allo sviluppo sostenibile della società e dare risposte anche alle istanze emergenziali

Parte la consultazione pubblica per la definizione del Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027. Con questa nuova iniziativa il Ministero dell’Università e della Ricerca intende mettere in moto per la prima volta una programmazione strategica, partecipata e dinamica, in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile della società e recepire anche le istanze emergenziali. Il MUR si rivolge infatti alle varie categorie di portatori di interessi – il mondo accademico e quello della ricerca pubblica e privata, le autorità nazionali, regionali e locali, le imprese, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, le fondazioni, le organizzazioni della società civile e senza finalità di lucro, tutti i cittadini – con l’obiettivo di ricevere osservazioni e proposte tramite la compilazione di un questionario.

Sarà possibile rispondere al questionario a partire dall’11 agosto fino all’11 settembre p.v.collegandosi al sito  www.miur.gov.it alla sezione Il Sistema della Ricerca o direttamente tramite il link  https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/MURPNR2127.

Al termine del periodo di consultazione, il MUR completerà la redazione del documento definitivo.

Il Programma Nazionale per la Ricerca, interpretato come momento di raccolta delle migliori energie del Paese, chiama a disegnare le strategie con le quali l’Italia intende contribuire ad affrontare le grandi sfide globali, quali, ad esempio, il cambiamento climatico e la riduzione dei rischi di disastri naturali. Per questa ragione, il documento intende fare leva sulla ricerca di base e applicata e su politiche orientate all’innovazione tecnologica e sociale, al coinvolgimento dei cittadini e al trasferimento di conoscenze e tecnologie a favore delle imprese, dei servizi della pubblica amministrazione e per la valorizzazione delle comunità e dei territori. Tra le principali novità del PNR 2021-2027, attualmente in fase di definizione: il coinvolgimento delle amministrazioni centrali e regionali, che concorrono, ciascuna per le proprie competenze, al sistema della ricerca e dell’innovazione; il raccordo con lo Spazio Europeo della Ricerca e dell’Alta Formazione; i nuovi approcci della ricerca quali la Scienza Aperta, l’Innovazione Aperta e le iniziative di ricerca mission-oriented.