English EN Italian IT

NEWS SPACE ECONOMY 01- 02 – 03 Dicembre 2022

Dic 5, 2022 | News

Il CTNA ha partecipato al New Space Economy Expo Forum di Roma e in questa occasione la Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio, Cristina Leone, ha dato il benvenuto agli studenti delle scuole con un intervento motivazionale all’interno dello spazio che Scuola Attiva ha organizzato.

L’obiettivo dell’intervento, coerentemente all’ampliamento della missione e all’attenzione che il CTNA  rivolge alle scuole con le recenti iniziative di formazione dedicate, è stato quello di  incoraggiare  ragazzi e ragazze verso l’approfondimento delle materie STEM, illustrando le interessanti prospettive  legate al mondo dell’aerospazio e le opportunità professionali che possono cogliere al temine degli studi. Nel frattempo, l’invito a partecipare a tutte le attività utili per affrontare con successo il brillante futuro che li aspetta. Studenti e studentesse hanno reagito con interesse e molte domande a questa occasione di confronto diretto.

E’ stata inoltre organizzata una tavola rotonda dal Titolo “La visione del CTNA sul settore dell’Aeronautica” e in questa occasione sono state presentate le conclusioni dell’analisi svolta dal Comitato dei Distretti sull’argomento, con le indicazioni di policy da trasmettere agli attori istituzionali.

Sono intervenuti: Luigi Carrino, Presidente DAC e coordinatore dello studio, Giuseppe Acierno, Presidente DTA e Daniele Tonti, Presidente Distretto Umbria.

E’ stato ribadito che i distretti continuano sempre a cooperare in maniera strutturata ed efficace, condividendo interessi e obiettivi, tenendo anche conto delle particolarità e delle differenze utili ad una visione completa degli scenari.

Sottolineati alcuni punti fondamentali su cui tenere alta l’attenzione  :

Individuare a stretto giro una strategia concreta per contenere l’allontanamento dei nostri giovani talenti, che all’estero hanno maggiori possibilità di realizzazione professionale, pertanto si allontanano impoverendo il nostro Paese. A questa priorità si aggiunge l’esigenza di considerare aeronautica e spazio insieme e quella di condividere i programmi dedicati con i territori, affinché ciascuna realtà possa contribuire con le sue eccellenze.

I presidenti della Campania, della Puglia e dell’Umbria riuniti allo stesso tavolo hanno inoltre condiviso l’idea che anche l’impatto del Covid sull’aeronautica ,per quanto difficile, ha aperto una finestra su nuove opportunità che vanno sostenute con tutte le risorse necessarie in termini di capacità e investimenti.

I concetti chiave sui quali insistere per innovare e fare business trovano tutti d’accordo e possono essere così riassunti: diversificazione, perché dove c’è diversificazione c’è resilienza, specializzazione e competitività. Tutto ciò è essenziale per generare reddito e opportunità.

Naturalmente, per funzionare, questo sistema deve essere consolidato e non sporadicamente efficace.  Si tratta di “fare sistema”a livello verticale con  strumenti adeguati, competenze elevate e continuità..

Essenziale in questo paradigma che i grandi player di riferimento costituiscano una guida e possano indirizzare la traiettoria per conseguire gli obiettivi e traguardare una visione condivisa, composta dalle migliori indicazioni e competenze di tutti gli attori coinvolti.

A breve sarà disponibile il video per vedere la sessione.