Nella primavera del 2020 a Grottaglie, in Puglia, avrà luogo un evento internazionale che metterà in contatto un selezionato numero di start up, ad alto profilo innovativo-tecnologico, nel campo aeronautico e spaziale, e nel settore dei mezzi senza pilota (“unmanned”), le Piccole Medie Imprese pugliesi ed il mondo finanziario internazionale ed in particolare con il sistema dei fondi specializzati in questo tipo di investimenti.

 

L’iniziativa è stata presentata durante il salone Aerospaziale di Parigi Air Show che si sta svolgendo in questi giorni a Le Bourget durante un incontro con i giornalisti dall’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Cosimo Borraccino che ha sottolineato ” come tutto il sistema industriale del settore, presente in tutta la regione, da Foggia a Bari e Brindisi, avrà l’opportunità di presentarsi durante i lavori previsti.”

 

A margine della presentazione dell’iniziativa, l’assessore Borraccino e il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno, si sono intrattenuti nell’area stand della Regione Puglia con il presidente del Consiglio , Giuseppe Conte. Al premier è stato illustrato in anteprima l’evento 2020 “Dalla genialità al business” come prima fase di un percorso di ulteriore valorizzazione del sistema pugliese dell’aerospazio e dello scalo di Grottaglie. Conte, anche da pugliese, si è congratulato per la qualità del sistema aerospaziale costruito in Puglia  che ne fa una eccellenza a livello nazionale e internazionale grazie al collegamento tra grandi, medie e piccole imprese del settore costruito in quasi tutte le province pugliesi.

 

L’evento sarà organizzato da DTA, il Distretto Tecnologico Aereospaziale Pugliese e da Puglia Sviluppo e non a caso, si svolgerà a Grottaglie, dove si concentrano attività industriali attorno all’aeroporto che vanta la più grande pista di atterraggio d’Europa, indicato come sede di uno spazioporto da cui decolleranno orizzontalmente i vettori del futuro, sede anche di un’area Test Bed per la sperimentazione delle nuove soluzioni aeronautiche ed in particolare per il volo Unmanned, unica nel Sud Europa.

 

Il Distretto Tecnologico Aerospaziale, che vede nella sua compagine sociale diverse realtà industriali all’avanguardia, fra cui il Gruppo Leonardo, da tempo si sta qualificando come punto di riferimento per la ricerca e la formazione avanzata in questi settori, anche al di fuori dei confini regionale e nazionali.

 

La Regione Puglia si attiverà per coinvolgere il Ministero dello Sviluppo Economico e l’ICE, Agenzia per la promozione all’Estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane,  mentre l’iniziativa verrà posta all’attenzione dell’ ESA, Agenzia Spaziale Europea, dell’ASI, Agenzia Spaziale Italiana ed di alcune fra le principali aziende del settore a livello mondiale, alcune delle quali hanno recentemente costituito del fondi d’investimento proprio per intervenire su start up interessanti ed innovative.

 

 

 

L’iniziativa si svolgerà su due giornate caratterizzate da un momento convegnistico suddiviso fra le tematiche dell’evoluzione tecnologica in questi campi e l’analisi del valore aggiunto, in termini economici e culturali, di una start up che cresce e si consolida sul mercato.

 

In questa prospettiva verranno sottolineati gli strumenti, i ruoli e le opportunità che ICE, DTA, Regione Puglia e Puglia Sviluppo mettono a disposizione per agevolare il processo di crescita di questo tipo di aziende.

 

Seguiranno incontri B2B e singole presentazioni delle start up che avranno a disposizione piccoli

 

spazi espositivi dove presentare idee e primi prodotti.

 

Il Presidente del Distretto Giuseppe Acierno ha voluto ricordare come “questa nuova iniziativa si inserisca nel solco delle innumerevoli attività svolte ed in corso di svolgimento che si rivolgono al mondo della ricerca, delle imprese, dei giovani con gli obiettivi di creare valore da un punto di vista economico e culturale”.